Nazipirati arcobaleno

Pirata naziarcobalenoDa grande voglio fare il nazipirata arcobaleno.
Attualmente, stiamo assistendo forse alla peggiore sceneggiatura mai posta in essere nel nostro povero Paese, in cui si rincorrono improbabili politici, accordi improvvisati ed oratori incompetenti che abborracciano soluzioni sconclusionate e pasticci di ogni ordine e grado. Tutto, fuorché identificare correttamente il problema, che è l’unico modo per trovare una soluzione, la quale è assolutamente necessario che sia condivisa.
Migranti su gommoneMentre i politici litigano, sta morendo tanta gente. In mare, di fame, in Africa, in Italia, dove si muore anche di freddo e di vergogna, con una corda al collo perché non si è nelle condizioni di pagare l’affitto.
Veniamo subito al dunque: i potenti hanno deciso di dare un’iniezione consistente di forza lavoro nel continente europeo con lo scopo di abbassare i salari medi. Questa operazione ha, invero, già causato una flessione dei salari con lo stratagemma dell’accoglienza: il migrante accetta qualsivoglia lavoro a salari bassissimi poiché per alcuni anni fruisce di vitto ed alloggio gratuiti. Pertanto, chi non fa parte del programma accoglienza, Italiano o straniero che sia, se cerca lavoro dovrà accettare salari concorrenziali con quelli propinati ai migranti richiedenti asilo, pena la disoccupazione, che in Italia significa: “delinqui o muori” così come in ogni altra parte del mondo.
euroChi sono i potenti? Sono, attualmente, le 26 persone che detengono la quasi totalità della ricchezza del pianeta, sempre i soliti nomi arcinoti, che stampano moneta creandola dal nulla ed indebitandoti nel prestarla allo Stato in cui risiedi.
L’Africa è stata dapprima destabilizzata a tavolino, poi organizzato l’esodo di massa della forza lavoro (che causerà a breve il definitivo collasso dell’intero continente africano, già ridotto a brandelli). Le ONG, che operano in pieno stile piratesco, con lo scopo di traghettare le povere anime in Italia, contano sulla collaborazione delle poche pedine che è necessario muovere per imporre la loro volontà, sostituendola al fantoccio della democrazia.

Mentre il circo dei ciarlatani che ci governa mette in atto una messinscena dopo l’altra, insinuazioni, accuse, alzando i toni e puntandosi dita vicendevolmente contro, muore gente senza che nessuno abbia mosso neppure quel solo dito che punta per cercare una soluzione ai problemi interni dell’Africa. Perché quelli non sono problemi, sono effetti studiati, dall’esito studiato, scontato, imposto a suon di speronamenti e sentenze cieche che stanno causando ulteriori problemi interni.
Da una parte un governo che vede solo i migranti, dall’altra, una minoranza (non mi piace il termine “opposizione”, perché mi sa di Bastian contrario) che non rispetta la volontà popolare e si impone con la violenza, forte dei poteri forti che sponsorizzano i traghettatori di anime e che emanano ordini gran parte dei quali pare provenire da Berlino. Ancora.
LupoPer chi non se ne fosse ancora accorto, chi è con il PD italiano, non è affatto con la sinistra. La sinistra, per grazia di Dio, è ben altro. Il PD è figlio dell’eurocomunismo, ossia l’evoluzione dell’intelligentissima compagine nazista che ha cambiato sapientemente pelle, ma non la sua sede né il suo vizio di rendere schiavi uomini e rinchiuderli, contando su ricchezze incalcolabili e su un oceano di idioti con il vizio della violenza.
Stiamo assistendo al Quarto Reich. E provatemi il contrario, per favore.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

Chiudi il menu